I comitati

Alto patronato

L’alto Patronato consiste in un riconoscimento formale di natura protocollare, espressione di prerogative direttamente connesse alla figura istituzionale della Fondazione. Esso è un atto autonomo e discrezionale del Presidente della Fondazione. L’Alto Patronato esprime l’adesione formale a iniziative ritenute particolarmente significative per il carattere istituzionale, l’ambito di diffusione non prevalentemente locale, la rilevanza dei temi, la qualità culturale e scientifica dei contenuti, l’autorevolezza degli enti promotori e dei partecipanti, le finalità perseguite, la filantropia, la sua promozione.

A figure di grande rilievo che risultino meritevoli di particolare attenzione per i compiti e le finalità perseguite può essere concesso l’Alto Patronato riferito a tutte le iniziative organizzate entro l’anno e l’Alto Patronato è a vita ed unico

Sua Altezza Reale Principessa di Svezia Marianne Bernardotte Contessa di Wisborg

Sua Altezza Reale Principessa di Svezia Marianne Bernardotte Contessa di Wisborg

Biografia

Countess of Wisborg (born Gullan Marianne Lindberg; 15 July 1924 in Helsingborg, Sweden), is a Swedish actress and philanthropist who in 1961 married Sigvard Bernadotte, a former Prince of Sweden.

She has been noted for her work supporting causes such as dyslexia, physical disabilities, and children’s eye care and as a patron of the arts.

Professional life

Bernadotte studied at The Royal Dramatic Theatre Acting School Dramatens elevskola 1945-1948. After finishing her education, she was an actress as Marianne Lindberg at The Royal Dramatic Theatre in Stockholm for eleven years.

In 1983 Marianne Bernadotte received a degree in the History of Art at the University of Stockholm. Her academic papers included work on the glass artist and sculptor Edvin Öhrström. Marianne Bernadotte has also been an international representative for Sotheby’s auction house.

In July 2014 she had good reviews[2][3][4] after hosting the popular radio show Sommar on her 90th birthday.

Comitato d’Onore

Il Comitato d’Onore viene costituito per dare risalto al prestigio della Fondazione ed è composto da personalità, anche istituzionali, di rilievo. L’adesione al Comitato d’Onore è dunque espressione del sostegno istituzionale da parte di eminenti personalità.

Essa viene accordata a seguito dello svolgimento di un’accurata istruttoria, i membri hanno una stretta correlazione con i compiti istituzionali del personale della Fondazione. L’adesione al Comitato d’Onore si intende accordata a vita e non comporta oneri di alcun genere per gli appartenenti. La nomina è esclusiva prerogatoria del Presidente della Fondazione.

S.E.R. Il Sig. Cardinale

S.E.R. Il Sig. Cardinale

Jorge Medina Estèvez

Biografia

Il Cardinale Jorge Arturo Medina Estévez, Prefetto emerito della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti, è nato a Santiago de Chile (Cile) il 23 dicembre 1926.

Nella stessa città ha compiuto gli studi primari e secondari al Liceo Alemán e prima di entrare in Seminario ha frequentato la Facoltà di Diritto presso la Pontificia Università Cattolica del Cile. Ha ottenuto anche il titolo di Baccelliere in lettere e in biologia.
Entrato nel Seminario Maggiore di Santiago, è stato ordinato sacerdote il 12 giugno 1954.

Si è laureato in teologia nel 1955, ha insegnato filosofia nel Seminario fino al 1965 e teologia nella Facoltà della Pontificia Università Cattolica del Cile fino al 1994. Della Facoltà di teologia è stato, per alcuni anni, anche Decano. Ed è stato, dal 1974 al 1985, anche Pro-Gran Cancelliere della Pontificia Università Cattolica del Cile. È stato a lungo Canonico Penitenziere della Cattedrale Metropolitana di Santiago e, per alcuni anni, Giudice del Tribunale Ecclesiastico di Santiago.

Nel 1962 Papa Giovanni XXIII lo ha nominato perito al Concilio Ecumenico Vaticano II. Questa nomina gli ha consentito di seguire la grande Assise in tutte le sue fasi. È stato anche perito di alcune Commissioni conciliari, soprattutto di quella teologica.

Ha collaborato con vari Organismi della Curia Romana. Tra questi, la Commissione di preparazione del Codice di Diritto Canonico, a partire dagli anni 1964-1965; la Commissione Teologica Internazionale dal 1969; ed infine il Comitato di redazione del Catechismo della Chiesa Cattolica, a partire dal 1987. A questo lavoro si è dedicato fino alla promulgazione del Catechismo, avvenuta nel 1992.

Eletto Vescovo titolare di Tibili e allo stesso tempo nominato Ausiliare di Rancagua il 18 dicembre 1984, ha ricevuto l’ordinazione episcopale da Giovanni Paolo II nella Basilica di san Pietro, nella Solennità dell’Epifania del 1985.

Nel 1986 è stato nominato Amministratore Apostolico della Diocesi di Rancagua ed il 25 novembre 1987 ne è divenuto Vescovo. In questa Diocesi ha prestato il suo servizio fino a quando Giovanni Paolo II lo ha nominato, il 16 aprile 1993, Vescovo di Valparaíso.

Nel 1992 il Papa lo ha nominato Segretario Generale della IV Conferenza Generale dell’Episcopato Latino-americano, celebrata dal 12 al 28 ottobre dello stesso anno a Santo Domingo.

Nel 1993 è stato chiamato a predicare gli Esercizi Spirituali in Vaticano, alla presenza del Santo Padre Giovanni Paolo II.

Il 21 giugno 1996 Giovanni Paolo II lo ha nominato Pro-Prefetto della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti. Lo stesso giorno ha rinunciato al governo pastorale della Diocesi di Valparaíso. Il 19 settembre dello stesso anno è stato nominato Arcivescovo. È divenuto Prefetto del dicastero il 23 febbraio 1998, dopo la nomina a Cardinale.

Dal 1° ottobre 2002 è Prefetto emerito della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti.

La sua attività di scrittore è documentata da numerose pubblicazioni: libri, opuscoli ed articoli teologico-pastorali su temi ecclesiologici, di spiritualità e di diritto canonico. La rinomanza acquisita per la partecipazione al Concilio Vaticano II gli ha valso il conferimento, nel 1996, del Dottorato «honoris causa» della Notre Dame University, nell’Indiana (Stati Uniti d’America). Il suo insegnamento e le sue pubblicazioni sono alla base del conferimento del grado di «Doctor Scientiae et honoris causa» della Pontificia Università Cattolica del Cile. È anche stato nominato Cappellano «ad honorem» del Sovrano Ordine Ospedaliero e Militare di san Giovanni di Gerusalemme, di Rodi e di Malta.

Da Giovanni Paolo II creato e pubblicato Cardinale nel Concistoro del 21 febbraio 1998, del Titolo di S. Saba, Diaconia elevata pro hac vice a titolo presbiterale (1° marzo 2008).

Cardinale protodiacono dal 24 febbraio 2005 al 23 febbraio 2007. Come cardinale protodiacono, ha annunciato al mondo l’elezione del nuovo Papa Benedetto XVI il 19 aprile 2005 ed ha imposto al Papa il Pallio petrino nella cerimonia di inizio del Pontificato il 24 aprile 2005.

S.E.R. Il Sig. Cardinale

S.E.R. Il Sig. Cardinale

James Francis Stafford

Biografia

James Francis Stafford (Baltimora, 26 luglio 1932) è un cardinale e arcivescovo cattolico statunitense, Penitenziere Maggiore emerito. Nominato vescovo ausiliare di Baltimora l’11 gennaio 1976 da papa Paolo VI, ha ricevuto la consacrazione episcopale il 29 febbraio dello stesso anno.

Nel 1982 è stato nominato vescovo di Memphis e il 3 giugno 1986 promosso arcivescovo di Denver.

È stato presidente del Pontificio Consiglio per i Laici dal 20 agosto 1996 e ha nel contempo rinunciato all’arcidiocesi di Denver.

Papa Giovanni Paolo II lo ha innalzato alla dignità cardinalizia nel concistoro del 21 febbraio 1998 assegnandogli la diaconia di Gesù Buon Pastore alla Montagnola.

È stato penitenziere maggiore dal 4 ottobre 2003 al 2 giugno 2009, giorno in cui papa Benedetto XVI ha accolta la sua rinuncia per raggiunti limiti d’età nominando in pari tempo come nuovo penitenziere maggiore l’arcivescovo Fortunato Baldelli.

Il 1º marzo 2008 papa Benedetto XVI lo ha elevato al rango di cardinale presbitero assegnandogli il titolo di San Pietro in Montorio.

Dal 26 luglio 2012, giorno del suo ottantesimo compleanno, non è più elettore in un futuro conclave.

S.E.R Il Sig. Cardinale

S.E.R Il Sig. Cardinale

Raffaele Farina

Biografia

Il Cardinale Raffaele Farina, S.D.B., Archivista e Bibliotecario emerito di Santa Romana Chiesa, è nato a Buonalbergo, diocesi di Ariano Irpino-Lacedonia e provincia di Benevento (Italia), il 24 settembre 1933.
È entrato nel noviziato salesiano di Portici (Napoli) il 15 agosto 1947. Ha emesso i voti perpetui nella congregazione fondata da san Giovanni Bosco il 25 settembre 1954, sempre a Napoli. È stato ordinato sacerdote a Torino il 1° luglio 1958.
Ha ottenuto la licenzia in teologia presso il Pontificio Ateneo Salesiano di Torino nel 1958 e ha ottenuto l’abilitazione all’insegnamento di storia e filosofia nei licei e negli istituti magistrali, presso la facoltà di storia e filosofia dell’università di Napoli nel 1961.

Docente di storia ecclesiastica e patrologia nello studentato teologico salesiano di Castellammare di Stabia (Napoli) nel 1962-1963, ha conseguito nel 1965 il dottorato in storia ecclesiastica, presso la facoltà di storia ecclesiastica della Pontificia Università Gregoriana, con una tesi su Eusebio di Cesarea, premiata con medaglia d’oro.
Nel 1969 ha ottenuto una borsa di studio (Dozentenstipendium) della Humboldt-Stiftung della Repubblica Federale di Germania, per una ricerca biennale su Origene: La regalità di Cristo nel Commento a Matteo, svolta presso il Franz-Josef-Dölger-Institut dell’università di Bonn.
Nel 1965 ha iniziato il lavoro come docente di storia ecclesiastica antica e metodologia critica nella facoltà di teologia della Pontificia Università Salesiana a Roma. È stato poi ordinario di storia della Chiesa nella facoltà di teologia dal 1976 al 1997, anno in cui è stato proclamato docente emerito.
Decano della facoltà di teologia della Pontificia Università Salesiana nel 1973-1975 è stato rettore tra il 1977 e il 1983 e nuovamente tra 1992 e il 1997.
Tra le sue attività, ricordiamo quella di membro del Pontificio Comitato di Scienze Storiche dal 1981 (segretario dal 1981 al 1989), membro della direzione scientifica della Corona Patrum della Società editrice internazionale di Torino dal 1979 al 1997, direttore della rivista Salesianum per il periodo 1977-1983 e 1992-1997.
Dal 1984 al 1990 è stato direttore dell’archivio salesiano centrale di Roma.

Nel 1986 è stato nominato sotto-segretario del Pontificio Consiglio della Cultura, carica che ha mantenuto fino al 1991. Dal 1992 al 2006 è stato presidente della commissione editoriale della Libreria Editrice Vaticana e, dal 1992 al 1997, presidente del comitato animatore dei rettori dei Pontifici atenei romani. Nel medesimo periodo ha rivestito anche il ruolo di rappresentante della Santa Sede presso la C.R.E. – Associazione delle università europee.

Prefetto della Biblioteca Apostolica Vaticana dal 24 maggio 1997, è stato eletto vescovo titolare di Oderzo il 15 novembre 2006 e il 16 dicembre successivo ha ricevuto l’ordinazione episcopale dalle mani del cardinale segretario di Stato Tarcisio Bertone.

Il 25 giugno 2007 è stato nominato Archivista e Bibliotecario di Santa Romana Chiesa ed elevato alla dignità di arcivescovo ad personam. L’annuncio è stato dato da Benedetto XVI durante la visita alla Biblioteca Apostolica Vaticana e all’Archivio Segreto Vaticano.

È membro delle seguenti accademie, associazioni e comitati: Associazione dei professori di storia ecclesiastica in Italia, dalla fondazione avvenuta nel 1971; Association international d’etudes patristiques dal 1980; Associazione archivistica italiana, dal 1984; Pontificia accademia teologica romana dal 1995; commissione teologico-storica del grande Giubileo dell’anno 2000 (negli anni 1995-1999); Associazione italiana per lo studio della santità, dei culti e dell’agiografia dal 1997; Pontificia Accademia delle Scienze dal 1997; comitato scientifico della «Rivista internazionale di diritto comune» dal 1998. È inoltre ordinario dell’Istituto nazionale di studi romani dal 23 novembre 1999, corrispondente dei Monumenta Germaniae Historica dal 2000, membro della Società romana di storia patria dal 2000 e emerito del Comité international de paléographie latine dal 2000.
È stato insignito della croce al merito del governo della Repubblica Federale Tedesca (ottobre 1991) ed è stato nominato dal ministro della Cultura della Repubblica francese Commandeur de l’Ordre des Arts et des Lettres (17 luglio 2000). È cavaliere di gran croce al merito della Repubblica italiana (24 giugno 2005).

Archivista e Bibliotecario emerito di Santa Romana Chiesa dal 9 giugno 2012.

Il 26 giugno 2013 Papa Francesco lo ha nominato Presidente della Pontificia Commissione referente sull’Istituto per le Opere di Religione.

Da Benedetto XVI creato e pubblicato Cardinale nel Concistoro del 24 novembre 2007, della Diaconia di San Giovanni della Pigna.

Prelatura d’Onore

Titolo onorifico che viene conferito a seguito di speciale concessione dalla fondazione brusutti su proposta del presidente a religiosi ritenuti degni o per particolari meriti ed attività svolte a favore dello stesso ente esso può essere concesso a religiosi, presbiteri, ecclesiastici che abbiano compiuto almeno 40 anni.

Mons. Giovanni D'ercole Vescovo

Mons. Giovanni D'ercole Vescovo

Mons. Ettore Fornezza

Mons. Ettore Fornezza

Presidente della Giuria del Premio “Angelo che Sorride”

Mons. Don Carlos Encina Commentz

Mons. Don Carlos Encina Commentz

Mons. Don Samuele Facci

Mons. Don Samuele Facci

Padre Federico Lauretta

Padre Federico Lauretta

Abate Giovanni Battista Trolese

Abate Giovanni Battista Trolese

S.E. Mons. Eugenio Ravignani Vescovo

S.E. Mons. Eugenio Ravignani Vescovo

S.E. Mons. Giampaolo Crepaldi Vescovo

S.E. Mons. Giampaolo Crepaldi Vescovo

S.E. Mons. Dino De Antoni Vescovo

S.E. Mons. Dino De Antoni Vescovo

Mons. Antonio Meneguoldo

Mons. Antonio Meneguoldo

Comitato scientifico

Il Comitato Scientifico è un organismo consultivo della Fondazione BRUSUTTI e ha il ruolo di selezionare, analizzare e proporre progetti e attività culturali, formative, mediche, scientifiche ed assistenziali; promuove iniziative atte a migliorare la qualità di vita delle persone.
In modo mirato intende promuovere nuove figure professionali per la trasportistica e la movimentazione delle persone, creando l’occasione di rilancio di una presenza pedagogica e culturale destinata a proporsi soprattutto quale strumento fattivo per la crescita occupazionale e professionale delle nuove generazioni, preparando una nuova categoria di soggetti professionali in grado di sviluppare e conservare i livelli qualitativi ai quali la Fondazione tende.
Con un trasferimento del know-how acquisito saranno privilegiate le iniziative formative che favoriscano l’occupazione, la proposta di modelli economici sostenibili, la cultura della condivisione e della prossimità.
Il Comitato scientifico ha il compito di sensibilizzare l’opinione pubblica e dare impulso alle istituzioni di Amministrazione locale e nazionale su progetti e attività di utilità sociale, culturale e scientifica; collabora con organismi nazionali ed internazionali.

In fase di elezione

In fase di elezione

Direttore

Alessandro Cagnoli

Alessandro Cagnoli

Rettore - Relazioni con le Università e gli Istituti internazionali

Stefano Zamagni

Stefano Zamagni

Commissione Economia Civile

Lorenzo Toresini

Lorenzo Toresini

Commisione Sanità

Alessandro Bertirotti

Alessandro Bertirotti

Commissione Antropologia

Marco Frisina

Marco Frisina

Commissione Musicologia

Staff

Prestiamo la nostra professionalità al servizio della Fondazione Brusutti

Giacomo Nalin

Giacomo Nalin

Ufficio relazioni istituzionali e del cerimoniale

Michaela Brusutti

Michaela Brusutti

Relazioni e collaborazioni con associazioni volontariali e del sociale

Federica Gervasoni

Federica Gervasoni

Coordinatore dell'ufficio logistica e rapporti con la società Brusutti

Gianmaria Bonamico

Gianmaria Bonamico

Coordinatore tecnico per eventi fuori sede

Nicola Bustreo

Nicola Bustreo

Responsabile alla comunicazioni per social network e fotografia

Alice Zanon

Alice Zanon

Responsabile eventi e coordinatrice dello staff

Tommaso Giusto

Tommaso Giusto

Responsabile video e registrazioni

Bruno Rizzotti

Bruno Rizzotti

Moderatore e responsabile della comunicazione del progetto Quale Futuro

Elena Ceschelli

Elena Ceschelli

Relazioni esterne

Antonella Baldo

Antonella Baldo

Responsabile della tesoreria

Riccardo Fattoretto

Riccardo Fattoretto

Responsabile dei fondi archivistici

Paola Pedretti

Paola Pedretti

Responsabile dell'ufficio legale

Nicolo Sari

Nicolo Sari

Responsabile progetti musicali

Alberto Ortolan

Alberto Ortolan

Responsabile dell'archivio fotografico della Fondazione Brusutti

Barbara Fabris

Barbara Fabris

Manifestazioni

Federico Cal

Federico Cal

Responsabile dei progetti europei, bandi e gare

Michele Scarfì

Michele Scarfì

Responsabile Web

Alvise Sperandio

Alvise Sperandio

Responsabile ufficio stampa

Bruna Malaguti

Bruna Malaguti

Coordinatrice di segreteria