Premio "ANGELO CHE SORRIDE"

Mons. Ettore Fornezza

Mons. Ettore Fornezza

Presidente

Elena Ceschelli

Elena Ceschelli

Vice Presidente

Storia di un Premio

Il Premio “Angelo che Sorride” nasce nel 2006 in onore e a ricordo di Papa Albino Luciani, Giovanni Paolo I, per celebrarne il ricordo e il novantaquattresimo anno dalla sua nascita. Il Santo Padre Benedetto XVI lo ricorda nella figura dolce e mite di un Pontefice forte nella fede, fermo nei principi, ma sempre disponibile all’accoglienza e al sorriso. Fedele alla tradizione e aperto al rinnovamento, il Servo di Dio Albino Luciani, da Sacerdote, da Vescovo e da Papa, fu instancabile nell’attività pastorale, stimolando costantemente clero e laicato a perseguire, nei vari campi dell’apostolato, l’unico e comune ideale della santità. Maestro di verità e catecheta appassionato, a tutti i credenti ricordava, con l’affascinante semplicità che gli era solita, l’impegno e la gioia dell’evangelizzazione, sottolineando la bellezza dell’amore cristiano, unica forza in grado di sconfiggere la violenza e costruire un’umanità più fraterna.

Quali sono gli obiettivi del Premio

  • Creare una Cerimonia a ricordo di Papa Giovanni Paolo I;
  • Istituire un Premio, una onorificenza, per commemorare i valori rappresentati da Papa Luciani;

L’Associazione Oasi Papa Luciani Onlus di Venezia, presieduta dal Canonico Monsignor Fornezza Ettore del clero di Venezia, ha istituito un Comitato Organizzativo per la realizzazione di questo premio, e ha ricercato eminenti personalità nei più diversi ambiti rappresentativi per la formazione del Comitato d’Onore che presenzia alla cerimonia di consegna del prestigioso riconoscimento. Un appuntamento triennale che mira a valorizzare dieci illustri e rappresentativi personaggi che operano in ambienti diplomatici, politici, religiosi, economici, sanitari, di ricerca, universitari, nobiliari, imprenditoriali. Tutti, indiscutibilmente dall’etnia, dall’appartenenza politica o religiosa, devono essere portatori di valori quali l’amore verso gli altri, il bene comune per l’innovazione e la ricerca nell’interesse planetario, gli stessi così amati da Papa Giovanni Paolo I non ultimi: l’umiltà, la semplicità, la gioia, l’allegria dimostrata nel collettivo, la dedizione verso la pace, la profusione dell’impegno nell’abbattimento della fame del mondo. La scelta dei dieci candidati proviene dai membri del Comitato Organizzativo e la designazione avviene per scrutinio segreto.

Il Premio

Il Premio viene significato con un calice in vetro soffiato prodotto nel rispetto della più antica tradizione dei maestri vetrai di Venezia. Creato eccezionalmente dalle fornaci della casa “Signoretti”. Oltre al preziosissimo calice opera unica, viene imposto ai dieci candidati il collare creato appositamente a ricordo del Servo di Dio il Papa Giovanni Paolo I. Oltre al prestigioso riconoscimento, vengono assegnate altre menzioni per benemerenze, formalizzate in specie di targhe d’argento ad imperituro ricordo della manifestazione.

PERSONALITA’ PREMIATE NELLE EDIZIONI PASSATE

Cardinale Jorge Arturo Medina Estévez – premio fede e religione

Giovanni Sammartini – presidente Banca CARIVE – premio finanza ed economia

Marco Frisina – compositore e biblista – premio arte e cultura

Antonio Rossi – campione olimpionico – premio sport

Suor Carla Posenato – superiora provinciale ordine Dorotee – premio religione

Cardinale Gianfranco Ravasi – biblista – premio comunicazione

Giorgio Capitani – regista – premio comunicazione

Fabrizio Del Noce – direttore RAI 1 – premio lavoro

Suor Albina Corti – madre generale delle Misericordine – premio volontariato

Cardinale Andrea Cordero Lanza di Montezemolo – premio fede e religione

Marisa Laurito – attrice – premio volontariato

Giovanni Minoli – direttore RAI Storia – premio giornalismo

Iva Zanicchi – artista – premio arte e musica

Moni Ovadia – artista – premio cultura

Fedele Confalonieri – manager – premio industria

Dario Fò – premio Nobel e artista – premio cultura

Cardinale Velasio De Paolis – premio fede e religione

Franca Rame – artista – premio arte e recitazione

Alan Friedman – economista – premio giornalismo e economia

Giulio Andreotti – senatore a vita –premio cultura politica

Cardinale Ersilio Tonini – premio comunicazione

Andrea Zanzotto – poeta – premio arte e poesia

Gennadios Zervós – metropolita – premio fede e religione

Nicoletta Orsomando – artista – premio arte e cultura

Prof. Luigi Zanesco – oncologo – premio medicina

Cardinale Castrillón Hoyos – premio fede e religione

Rosanna Vaudetti – artista – premio arte spettacolo

On. Domenico Rossi – capo di stato maggiore della difesa – premio forze armate

Cardinale Loris Capovilla – premio fede e religione

Tina Lagostena – giudice – premio alla carriera e giustizia

Suor Germana – religiosa -premio famiglia

Vittorio Citterich – giornalista – premio giornalismo

Jacques Sernas – attore – premio cinema

Hala Keyrouz Ticozzelli – ambasciatore – premio internazionalità

GALLERIA